18app

è l’applicazione ideata dallo staff del Governo per spendere il bonus di 500 euro assegnato ai maggiorenni.

18app è pronta per essere lanciata e i diciottenni che attendono la sua uscita sono tantissimi. Difatti mediante questa applicazione si potrà spendere il bonus di 500 euro. Tutti i ragazzi che in quest’anno compiranno 18 anni potranno ottenere il bonus di 500 euro che viene stanziato dal Governo.
L’applicazione sarà l’unico modo di poter spendere i soldi del bonus cultura e tramite 18app si potranno avere tutte le informazioni utili.

18app sarà infatti un grande marketplace dove chi ha ottenuto il bonus cultura potrà effettuare gli acquisti. I soldi potranno essere spesi esclusivamente mediante 18app e nell’area riservata si potranno visionare saldo e beni già acquistati.
18app è il modo che il Governo ha ideato per far conoscere ai giovani tutte le offerte a cui possono accedere mediante il bonus cultura e per tracciare l’utilizzo dei soldi.

18app raccoglierà infatti tutte le informazioni sul bonus cultura e darà la possibilità di gestire ogni aspetto dei 500 euro dati dal Governo. Rimane da chiarire però il funzionamento di 18app, dal momento che le voci al riguardo sono discordanti.
L’uscita ufficiale dell’applicazione era prevista per il 15 settembre, ma al momento ancora non sono stati chiariti tutti i dettagli.

Di seguito abbiamo provato a spiegare, in base alle prime indiscrezioni, come funzionerà 18app e a capire quali sono i passaggi da fare prima di spendere i soldi.

18app: come funziona l’applicazione per spendere il bonus diciottenni?

Il Governo con il pacchetto Buona Scuola ha stabilito che coloro che compiranno 18 anni nel 2016 otterranno un bonus da spendere nel settore cultura. Il bonus di 500 euro potrà essere speso solo mediante un’applicazione, 18app.
Il lancio di 18app è previsto per il 15 settembre 2016, ma dalle prime indiscrezioni sappiamo che non sarà una vera e propria applicazione.

18app non potrà infatti essere scaricata sul vostro sistema Android o Apple, ma sarà un sito a cui accedere. In un primo momento si era parlato di un’app scaricabile su tablet e smartphone, ma al momento la situazione è differente.
18app sarà un sito dove coloro che hanno ottenuto la card cultura potranno vedere le offerte, visionare i biglietti per mostre, esposizioni e altri eventi culturali a disposizione.

Tramite 18app i beneficiari del bonus cultura, quasi 600 mila diciottenni, potranno visionare le offerte, scaricare il voucher o il Qr Code e spendere di volta in volta i soldi del bonus per l’attività che si è scelta.

18app: cosa fare prima del lancio ufficiale?

I diciottenni potranno fin da adesso svolgere alcune operazioni necessarie ad accedere al marketplace. Si deve infatti effettuare la registrazione, dal momento che deve essere rilasciato un Pin unico che deve essere utilizzato per fare gli acquisti.

Fin da oggi ci si può registrare per ottenere il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale (SPID). Tale registrazione permette all’utente di accedere a tutti i servizi online della pubblica amministrazione, compresa 18app.

Per richiedere lo SPID sarà sufficiente fornire i seguenti dati:

  • nome e cognome;
  • sesso, luogo e data di nascita;
  • codice fiscale ed estremi del documento d’identità;
  • mail e numero di cellulare.

Questi dati dovranno essere inviati ad uno dei tre enti che gestiscono il servizio: Tim, Poste Italiane e Info Cert. Una volta che verrà rilasciato l’ID si potrà accedere ai servizi di 18app e conoscere le offerte tramite le quali spende i 500 euro di bonus cultura assegnati.
Gli acquisti potranno essere effettuati in una sola soluzione o in più volte e si avrà tempo fino al 31 dicembre 2017 per effettuare le spese.