Montagna, prima casa giovani coppie e single, fino a 30mila euro per acquisto o ristrutturazione

Mettere su casa in montagna: un‘opportunità per coppie o nuclei familiari che vogliono scegliere di vivere in borghi e paesi dell’appennino. Arriva dalla Regione un aiuto concreto destinato a chi compra o ristruttura immobili nelle aree montane, attraverso un bando, approvato dalla Giunta e appena pubblicato, che mette a disposizione 10 milioni di euro per contributi a fondo perduto in 119 comuni appenninici dell’Emilia-Romagna.

Consulta la pagina della Regione Emilia-Romagna con il link del bando: 

Corpo Europeo di Solidarietà in Repubblica Ceca in un centro ricreativo

L’associazione Eurobox è alla ricerca di un volontario/a per questo progetto del Corpo Europeo di Solidarietà in Repubblica Ceca in un centro ricreativo organizzando attività per il tempo libero da settembre 2020
 
Nell’eventualità in cui l’emergenza COVID-19 dovesse prolungarsi, la partenza verrà posticipata in accordo con il volontario/a selezionato/a
 
Dove: Vysoké Mýto, Repubblica Ceca
 
Quando: da settembre 2020 a settembre 2021
 
A chi è rivolto: 1 volontario/a dai 18 ai 30 anni
 
Durata: 12 mesi
 
Titolo del progetto: Mikado Leisure Centre
 
Descrizione dell’organizzazione
Il Mikado Leisure Centre (SVC Mikado) è un’istituzione scolastica che garantisce istruzione ed educazione per il tempo libero a bambini, giovani e studenti del centro. La missione di SVC Mikado è di motivare, incoraggiare e guidare bambini, giovani e adulti nello sviluppo delle loro personalità, delle competenze chiave per entrare nel mondo del lavoro , in generale, nel promuovere un uso significativo del tempo libero attraverso una vasta gamma di attività (sport, arte, musica, lingua, ecc.)
 
All’interno del centro lavorano insegnanti, collaboratori esterni e specialisti della formazione che promuovono eventi sportivi, artistici, linguistici, musicali ma anche seminari, corsi di formazione ed incontri nel weekend sia per i bambini e giovani che per gli adulti. Da anni il Mikado Leisure Centre collabora con il programma internazionale di volontariato, meglio conosciuto come Corpo Europeo di Solidarietà.
 
Obiettivi dell’organizzazione
Il lavoro del centro si concentra, in particolare, su:
promozione collaborazione internazionale per i giovani, in particolare all’interno del programma Erasmus +
organizzazione e promozione di attività per il tempo libero
promozione conoscenza di altre nazioni, culture, persone, stili di vita e competenze chiave trasversali
sostenere la solidarietà e la tolleranza tra i giovani
promuovere l’apprendimento linguistico
fornire ai giovani le competenze e conoscenze per entrare nel mercato del lavoro
promuovere l‘educazione e l’istruzione per tutti
 
 
Descrizione del progetto
L’obiettivo generale del progetto è sostenere e sviluppare l’educazione non formale e aumentare la promozione dell’interculturalità all’interno del centro e della comunità. In particolare, il centro lavora per promuovere competenze linguistiche, formare alla vita professionale, supportare il volontariato, educare alle competenze sociali e civili, promuovere il senso di iniziativa e imprenditorialità e contribuire allo sviluppo del pensiero critico e a formare la personalità dei giovani e non solo
 
I volontari selezionati presteranno servizio principalmente all’interno del centro maternità di MC e dell’Open Club. All’interno del centro maternità avranno la possibilità di promuovere attività artistiche e contribuire allo sviluppo di capacità motorie con attività di stampo più sportivo o attività creative. All’interno dell’Open club, invece, i volontari organizzeranno principalmente attività associate al tempo libero dei bambini e dei giovani. In particolare supporteranno lo staff nell’organizzazione ed implementazione di piccoli giochi sportivi, attività artistiche, tornei di giochi da tavolo e altre attività ricreative per lo sviluppo della personalità e dell’educazione di bambini e dei giovani
 
Attività dei volontari
organizzare attività presso il Centro maternità, lavorando con bambini da 0 a 6 anni e con i loro genitori
promuovere eventi ed attività presso l’Open Club for Children and Youth, lavorando con giovani tra gli 8 e i 16 anni e con anziani
preparare e partecipare a eventi ricreativi e seminari
promuovere programmi culturali e ambientali e incontri di conversazione per diverse fasce di età
preparare seminari e attività artistiche con tecniche non tradizionali per sviluppare capacità artistiche nei bambini e sostenere la loro creatività
organizzare attività sportive come nuoto, sci d’acqua, giochi con la palla, corsa, attività di sopravvivenza
organizzare attività per il tempo libero come viaggi nel fine settimana, competizioni, mostre, attività del fine settimana, campi estivi e invernali.
organizzare attività di festa ed giornate nazionali ed internazionali come: Giornata dello sport – preparazione delle attività con tutti i lavoratori Mikado. Giornata della Terra – preparazione di attività ecologiche per i bambini. Mercatino di Natale – preparazione di un laboratorio d’arte per bambini. Lezioni di cucina – presentazione della cultura, del cibo e della lingua del volontario
 
 
Profilo dei volontari
Essere interessati al lavoro con giovani e bambini
Avere una conoscenza sufficiente dell’inglese
Giovani tra i 18 e i 30 anni
 
 
Condizioni economiche
Come sempre per il CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETA’ (18 – 30 anni) targato Erasmus+, il viaggio A/R è coperto al 100% fino ad un massimale di riferimento, mentre vitto e alloggio sono pagati in toto, così come l’assicurazione ed un breve corso di lingua locale e un pocket money per le spese personali
 
Consulta questo e altri progetti aperti: 

Scambio culturale in Bulgaria dal 22 al 30 agosto 2020

Quando: dal 22 al 30 Agosto 2020 Dove: Bransko, Bulgaria
 
Destinatari: 5 giovani 18-30. 1 Group leader over 18
 
Nome del progetto: “Political games!”
 
Descrizione del progetto
L’associazione Europalmente ricerca partecipanti per uno stimolante Scambio culturale in Bulgaria dal 22 al 30 Agosto 2020. Il progetto cercherà di rispondere ai bisogni educativi dei giovani fornendo loro strumenti per comprendere meglio le tendenze politiche, promuovere la tolleranza, stimolare l’autoriflessione e incentivare il pensiero critico.
 
Verranno discussi argomenti per comprendere meglio le “paure” odierne e come i media e i politici utilizzano tali paure in modo spesso strumentale. Attraverso tecniche educative quali la simulazione e giochi di ruolo, i partecipanti avranno il potere di prendere decisioni che aiuteranno a guidare la loro iniziativa.
 
Sarà istituita una rete di giovani per discutere e condividere informazioni sulla situazione politica e civile nei loro paesi; lavorare per la tolleranza e l’unità nella diversità, per difendere i sistemi democratici nel loro paese.
 
Obiettivi del progetto
Gli obiettivi del progetto sono: fornire le condizioni per il dialogo e la riflessione sulle differenze interculturali, la comunicazione, le paure, gli stereotipi e la discriminazione
esaminare l’ascesa delle diverse tendenze politiche nel contesto delle crisi economiche e di altro tipo
esaminare l’uso delle paure e la mancanza di conoscenza nel contesto dei media e della politica
sviluppare la curiosità e il pensiero critico dei giovani per aiutarli a cercare e analizzare le informazioni da soli supportare i giovani nel processo decisionale e creare una leadership giovanile
discutere i futuri mezzi di diffusione delle conoscenze che possono essere utilizzate per espandere l’impatto degli scambi a livello locale e regionale.
 
Temi trattati
Pertanto, si tratteranno 3 temi principali durante il progetto:
 
Panel 1 “Coinvolgimento dei giovani nell’ambito delle tematiche politiche”
Panel 2 “Superare gli stereotipi”
Panel 3 “Erasmus + e vantaggi del programma”
 
Condizioni economiche
Vitto (colazione-pranzo e cena) e alloggio sono coperti al 100%
I trasporti verranno rimborsati a fine progetto su un massimale di 275 euro. Spese superiori saranno a carico dei partecipanti
Quota Europalmente: 40 euro valida come Tesseramento 2020 e quota gestione
 
(Si precisa che la quota copre le spese di gestione scambio-progetto, invio documenti in originale youthpass, rimborso e spese di pubblicazione call su website, oltre a finanziare la attività locali svolte dall’associazione)
 
NOTA BENE: In alcuni casi, previa approvazione dei partner, è possibile arrivare fino a 1 giorno prima e ripartire fino a 1 giorno dopo. Nei giorni fuori dal progetti, e pensati per fare del turismo, i costi vivi (vitto-alloggio) saranno a carico dei partecipanti. I voli A/R saranno comunque rimborsati a fine progetto secondo le regole Erasmus +
 
Il progetto è co-finanziato dal programma Erasmus Plus della Commissione Europea.
 
Metodologia
Durante lo scambio di giovani verranno utilizzate metodologie quali: gruppi di lavoro, teambuilding, attività, giochi di ruolo, workshop creativi, gruppi di riflessione, simulazione ecc ecc
 
Profilo dei partecipanti
Avere tra i 18 e i 30 anni. over 30 per il group leader
Conoscenza discreta dell’inglese (almeno B1)
Essere in grado di partecipare attivamente in ogni fase del progetto
Verrà data precedenza ai giovani che non hanno mai avuto esperienze erasmus o simili, e chi non frequenta ambienti facilmente raggiungibili da questo tipo di attività (es: paesini, zone rurali ecc ecc) per garantire a tutti di farsi portavoce di una cittadinanza attiva
 
 
Certificazione
Al termine del progetto ad ogni partecipante verrà consegnato un certificato YouthPass come attestazione delle competenze acquisite.
 
 
 
Guida alla candidatura
Per candidarsi inviare CV in italiano o inglese e breve lettera motivazionale, in inglese, attraverso il form di candidatura arancione

Lavoro stagionale nelle fattorie in Svizzera con Agriviva

In tutte le regioni della Svizzera vivono famiglie contadine disposte a ospitare giovani volenterosi per prestare servizio nelle loro fattorie.
 
Le dimensioni e il grado di meccanizzazione delle aziende agricole può variare molto: alcune sono molto moderne, mentre altre, soprattutto negli alpeggi, offrono condizioni spartane (senza elettricità né acqua corrente) e un lavoro per lo più manuale. Anche la loro posizione cambia molto: alcune sono vicine ai centri urbani, altre sono in fondo a valli sperdute.
 
Gli uffici di collocamento di Agriviva sono costantemente in contatto con le famiglie ospitanti.
 
Consulta il bando: