Consulta Giovanile Comunale

 

ATTO COSTITUTIVO

E REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO

(approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 26/2013)

 

Art. 1 - COSTITUZIONE E FINALITÀ

Al fine di favorire la partecipazione dei giovani residenti nel Comune di Fidenza alla definizione delle scelte a loro rivolte, l’Amministrazione Comunale si dota e si avvale della Consulta Giovanile Comunale (in seguito detta anche “Consulta”) alla quale possono aderire i giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni. La Consulta rappresenta uno strumento di partecipazione del mondo giovanile alla vita del Comune ed è un organo principalmente consultivo e propositivo del Consiglio Comunale e della Giunta Comunale. La Consulta, pertanto, ha come scopo generale quello di fornire sostegno al mondo giovanile e favorire la partecipazione dei giovani alla vita della società comunale.

La Consulta esercita le proprie funzioni in piena autonomia operando in stretta collaborazione con i giovani e si avvale dell’operato dell’Assessorato alle Politiche Giovanili affinché le proposte elaborate trovino effettivo coinvolgimento degli enti ed organi competenti.

Art. 2 - COMPITI DELLA CONSULTA GIOVANILE COMUNALE

La Consulta esprime proposte ed elabora progetti inerenti le problematiche delle realtà giovanili del Comune di Fidenza e fornisce pareri sui relativi argomenti trattati in Consiglio Comunale. In particolare la Consulta elabora proposte e progetti che, attraverso il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Giovanili, favoriscano le condizioni per una piena realizzazione dei principi di cittadinanza e di socializzazione dei giovani fidentini. La Consulta, inoltre, può raccogliere e diffondere materiale ed informazioni per perseguire gli scopi per cui è formata. La Consulta può svolgere attività di osservazione e ricerca per la conoscenza della condizione giovanile nel territorio comunale.

La Consulta collabora, inoltre, con il “Punto Giovane” comunale.

Art. 3 - ORGANI DELLA CONSULTA GIOVANILE COMUNALE

Sono organi della Consulta:

l’Assemblea della Consulta Giovanile Comunale, in seguito detta “Assemblea”;

il Presidente della Consulta Giovanile Comunale, più avanti detto “Presidente”.

Art. 4 - L’ASSEMBLEA

Hanno titolo a partecipare all’Assemblea:

  • 1 rappresentante di ogni associazione e organizzazione che svolga attività riferita prevalentemente al mondo giovanile;

  • 1 rappresentante giovane di ogni organizzazione e associazione costituita sul territorio comunale;

  • 2 rappresentanti di ogni Scuola Secondaria di II grado presente sul territorio;

Inoltre, ogni singola/o interessato, anche a titolo personale, a dare il proprio contributo all’attività svolta dalla Consulta.

Ogni singola/o partecipa senza diritto di voto, a meno che un insieme di 5 (cinque) giovani residenti nel comune di Fidenza lo deleghi quale rappresentante;

Al fine di garantire la più ampia autonomia della Consulta nei confronti dei partiti politici, i Dirigenti, Coordinatori o rappresentanti di partiti o movimenti politici possono partecipare alla vita di Consulta con solo ruolo consultivo, senza diritto di voto, e non possono ricoprire eventuali cariche nell’Assemblea.

L’Assemblea si riunisce periodicamente, di norma, almeno una volta al mese su convocazione del Presidente.

Il Presidente, inoltre, convoca l’Assemblea su richiesta di almeno un terzo dei componenti dell’Assemblea.

Le convocazioni devono essere scritte e comunicate agli aventi diritto per il tramite di Punto Giovane e secondo le modalità stabilite dall’Assemblea.

L’Assessore alle Politiche Giovanili è convocato di diritto all’Assemblea.

Art. - 5 - COMPITI DELL’ASSEMBLEA

Sono compiti dell’Assemblea:

a) eleggere al suo interno il Presidente;

b) fissare le linee di indirizzo per il perseguimento degli obiettivi istituzionali;

c) garantire una concreta partecipazione alla vita amministrativa, politica, sociale e culturale dei giovani;

d) mettere a disposizione dell’Amministrazione ogni contributo di proposte e di idee relative al mondo giovanile.

Art. 6 - DURATA IN CARICA DELL’ASSEMBLEA

L’Assemblea resta in carica per lo stesso periodo degli organi elettivi del Comune.

Il nuovo Sindaco, entro 60 giorni dalla sua elezione, pubblica apposito bando con il quale invita i giovani residenti nel comune di Fidenza di età compresa tra i 16 e i 35 anni a presentare la propria candidatura per la nomina a componente dell’Assemblea.

La nomina dei componenti dell’Assemblea avviene con atto della Giunta Municipale, sulla base delle richiese pervenute.

La composizione della Consulta sarà aggiornata trimestralmente in caso di eventuali nuove richieste pervenute da parte di soggetti aventi titolo ai sensi del presente regolamento.

Art. 7 - IL PRESIDENTE

Il Presidente è eletto dall’Assemblea con maggioranza assoluta.

In sede di prima convocazione l’Assemblea è convocata e presieduta dal componente “anziano”, sino alla nomina del Presidente;

Il Presidente rappresenta la Consulta, in particolare nei confronti del Consiglio Comunale e della Giunta.

Il Presidente ha il compito principale di formare l’ordine del giorno, di convocare e presiedere l’Assemblea e nominare un Segretario tra i componenti dell'Assemblea, che avrà il compito di redigere i verbali delle Assemblee e, assieme al Presidente, mantenere i rapporti con le Associazioni e le istituzioni.

Il Presidente resta in carica 3 anni.

Art. 8 - PUBBLICITÀ DELLE SEDUTE

Le sedute dell’Assemblea sono pubbliche. Il pubblico non può prendere parte né alla discussione né alla votazione.

Art. 9 - VALIDITÀ DELLE SEDUTE

Le sedute dell’Assemblea si intendono valide in presenza dei 2/3 dei componenti con diritto di voto.

Art. 10 - VOTAZIONE

L’Assemblea approva a maggioranza assoluta dei presenti con diritto di voto. In caso di votazione con parità di favorevoli e contrari, la proposta si intende respinta.

Art. 11 – DISPOSIZIONI TRANSITORIE

In sede di prima applicazione, il Sindaco, o chi delegato, entro 30 giorni dall’approvazione del presente regolamento, pubblica apposito bando con il quale invita i giovani residenti nel comune di età compresa tra i 16 e i 35 anni a presentare la propria candidatura per la nomina a componente della Consulta.

La partecipazione alla Consulta è gratuita e volontaria e di norma non dà diritto a rimborsi comunque denominati.

Art. 12 - DISPOSIZIONI FINALI

Le attività della Consulta e i relativi verbali verranno pubblicati sul sito del Comune di Fidenza. Per quanto non previsto dal presente regolamento, si rinvia alle normative e alle disposizioni vigenti in materia, in quanto applicabili e compatibili con la natura del presente atto, ed in particolare allo Statuto Comunale.

 

Clicca qui per scaricare gli allegati:

ALLEGATO 1 - Domanda di adesione per Associazioni ed Istituti scolastici

ALLEGATO 2 - Domanda di adesione per singoli

ALLEGATO 2.1 - Delega per singoli che chiedono il diritto di voto